Eventi

ComuniCARE: Homo oeconomicus ed economia femminista


11 gennaio 2023, ore 17:30 | Online
Eventi

ComuniCARE: Homo oeconomicus ed economia femminista


11 gennaio 2023, ore 17:30 | Online
11 gennaio 2023, ore 17:30
Online tramite piattaforma Microsoft Teams

Homo oeconomicus ed economia femministacon Paolo Sartori: è il modulo 6 del ciclo seminariale di Economia Civile, promosso dalla cappellania LIUC, intitolato “ComuniCARE: prendersi cura di come e di ciò che si ascolta”. Appuntamento mercoledì 11 gennaio 2023 dalle 17.30 alle 19.00, online.

Sia i sostenitori che i critici del capitalismo di diverse discipline, dall’economia alla filosofia e comprese la sociologia e le discipline umanistiche, spesso hanno un particolare insieme di convinzioni sul capitalismo. Queste convinzioni includono, ma non sono limitate a, l’idea che le persone siano puramente egoiste nei propri rapporti commerciali e d’affari; che le aziende puntano a realizzare profitti; e che le leggi dei mercati sono inesorabili (simili alle leggi della fisica.

In questa visione dell’economia, gli aspetti sociali ed etici che caratterizzano l’essere umano non possono che appartenere a un ambito separato da quello degli affari e dei mercati. I temi della vita sociale, delle famiglie, del nostro corpo e della natura sono generalmente distinti dall’economia e relegati ad altri campi. Allo stesso modo, vengono messi da parte argomenti che non possono essere facilmente formalizzati in modelli puramente matematici, come l’etica normativa o il linguaggio.

Osservando questa dicotomia attraverso la lente di un’analisi binaria di genere, possiamo dire che l’ortodossia tradizionale valorizza solo le cose tradizionalmente associate alla mascolinità, mentre la preoccupazione per l’etica, la cura dell’equità, la cura della natura e la cura dei poveri richiedono atteggiamenti tradizionalmente associato alla femminilità.

Questo intervento mostrerà come l’ortodossia neoclassica in economia è anche un’importante fonte di “intorpidimento della coscienza” e “analisi tendenziosa” riguardo a questioni cruciali tra cui il rapporto tra gli esseri umani e il resto della natura e la persistenza della povertà. Si dirà di come approccio femminista all’economia, partendo dal linguaggio di genere, può rimediare a questo limite della scienza fondata sull’homo oeconomicus.

Iscrizioni
La partecipazione è libera e gratuita previa registrazione obbligatoria entro:
: : :
GIORNI ORE MINUTI SECONDI
Pubblicato il 4 Luglio 2022
Condividi su:
Informazioni utili
Piazza Soldini, 5 - Castellanza (VA)
Email: comunicazione@liuc.it |T. +39 0332 572111
ISCRIZIONI
QR Code
Follow us!
Newsletter
Vuoi rimanere aggiornato su eventi e news LIUC?

© UNIVERSITA' CARLO CATTANEO - LIUC | C.SO MATTEOTTI, 22 - 21053 CASTELLANZA (VA)
CODICE FISCALE E PARTITA IVA 02015300128