English
MyLiuc
Inaugurazione dell’Anno Accademico 2018-2019
Inaugurazione dell’Anno Accademico 2018-2019

L’assuefazione è il declino di un Paese. E’ necessario avere occhi che guardano lontano, verso quella certezza nel futuro data solo dalla conoscenza, da luoghi del sapere come questa Università”: questo il richiamo del Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia alla platea dell’Inaugurazione dell’Anno Accademico della LIUC – Università Cattaneo oggi, lunedì 12 novembre 2018. Alla cerimonia è intervenuto anche il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti.

Boccia ha sottolineato che “in un Paese come il nostro, privo di materie prime e fonti energetiche, si deve alle menti la costruzione del futuro, mettendo le persone al centro della società e le imprese al centro dell’economia”. Auspicando il ritorno all’ottimismo del Dopoguerra, Boccia ha richiamato l’importanza di “conservare una dimensione critica rispetto alla realtà, recuperare il gusto della sfida e la voglia di approfondire, superando ansie e colpe e lavorando sulle soluzioni”.

 

In piena sintonia l’intervento del Presidente della LIUC Michele Graglia: “Noi tutti, in questo Ateneo, sentiamo forte il dovere di offrire ai nostri studenti le migliori condizioni e tutti gli strumenti a nostra disposizione per permettere loro di costruire, pragmaticamente, un futuro il più solido e sostenibile possibile. I confortanti risultati di queste settimane sul fronte delle immatricolazioni per le attuali due Scuole (Economia aziendale e Ingegneria gestionale) ci rafforzano nel continuare su una strada che, crediamo, permetterà anche negli anni futuri di vedere la nostra Università ottenere ottimi risultati nelle graduatorie nazionali sulla qualità del lavoro svolto”.

Critico, in un passaggio, il Presidente Graglia, : “Se siamo certamente soddisfatti per i risultati ottenuti nelle immatricolazioni per questo anno, siamo altrettanto preoccupati per le crescenti incertezze, politiche ed economiche, che caratterizzano il periodo attuale”.

 

La gestione della proposta di valore (che passa dall’offerta formativa e didattica, dalla ricerca ma anche dall’attività della LIUC Business School), il presidio delle relazioni con una pluralità di attori (scuole, università partner, donatori della borse di studio, laureati, imprese, istituzioni, comunità accademica a livello internazionale) e la creazione di forze trainanti (studenti, faculty, personale di gestione, organi istituzionali) sono stati i 3 snodi fondamentali della relazione del Rettore prof. Federico Visconti, che ha tracciato un bilancio del percorso di evoluzione dell’ateneo, tra risultati ottenuti, sfide ancora aperte e passi da compiere nel prossimo futuro.

Visconti ha approfondito il cammino della LIUC degli anni più recenti: “Una storia di buon senso, di spirito critico, di apertura al nuovo, di pragmatismo, di assunzione di responsabilità”.

Citando Sergio Marchionne (uno dei molteplici spunti utilizzati dal Rettore, da Galileo Galilei a Henry Ford fino ad Antoine de Saint Exupéry): “Esiste un mondo in cui le persone non lasciano che le cose accadano. Le fanno accadere”. “Ispirati dalla missione della LIUC – ha detto Visconti – guidati dal piano strategico, continueremo a lavorare per fare accadere le cose”.

 

Di seguito la prolusione congiunta dell’Inaugurazione, affidata a due donne, Raffaella Manzini, Professore Ordinario di Ingegneria economico gestionale e Pro Rettore alla Ricerca della LIUC – Università Cattaneo e Chiara Mauri, professore Ordinario di Economia e gestione delle imprese dell’Università della Valle d’Aosta, sul tema PMI, quelle che fanno accadere le cose.

Una ricetta per il successo imprenditoriale non esiste, servono però degli ingredienti: strumenti manageriali adatti, capitale intellettuale e capitale relazionale, l’attivazione di radar e attività di marketing. I due interventi hanno riguardato “due capolavori da valorizzare nelle PMI”, l’innovazione e il marketing appunto. Dove l’una deve essere portata sul mercato dall’altra e dove, per entrambe, a muovere le risorse tangibili sono le idee, le competenze, le menti.

 

 

Interventi

Michele Graglia, Presidente (pdf)
Federico Visconti, Rettore (pdf)

 

Servizio TG3 Lombardia

Servizio TG3 Lombardia a cura di Roberto Troian – Minuto 04:17

 

Rassegna stampa

Il Giorno (1, 2)
L’Informazione
Legnano News
Malpensa24
Prealpina (1, 2, 3, 4)
Prealpina online
Provincia di Como
Radiocor
Varese Noi
Varesenews

 

Video

Discorso di Michele Graglia
Presidente LIUC

Discorso di Federico Visconti
Rettore LIUC

Discorso di Vincenzo Boccia
Presidente di Confindustria

Prolusione, di:

  • Raffaella Manzini
    Professore Ordinario di Ingegneria economico gestionale e Pro Rettore alla Ricerca della LIUC – Università Cattaneo
  • Chiara Mauri
    Professore Ordinario di Economia e gestione delle imprese dell’Università della Valle d’Aosta
NEWS eventi
Gli auguri di Natale del Rettore Federico Visconti agli studenti   Cara studentessa, caro studente, qualche giorno
NEWS eventi
Antropologia della ricchezza martedì 12 – 19 – 26 marzo 2019 martedì 2 – 9 aprile 2019 Aula C109
NEWS eventi
Perché si perde la fiducia negli altri, nell’economia, nelle istituzioni politiche? E come recuperarla, quando
NEWS eventi
“Dobbiamo avere la capacità di autoriformarci, rimetterci in gioco, avere una visione di futuro, osare di più,
NEWS eventi
Controllo e contrasto al littering e abbandono dei rifiuti: se ne parlerà nella puntata del programma Geo di Rai 3 con
NEWS ricerca
9 novembre 2018 Seminario di ricerca Relatore: Dott.ssa Giorgia D’Allura – Assistant Professor of Management
NEWS ricerca
190 professori e ricercatori di ingegneria gestionale da tutta Italia alla LIUC per due giornate nel segno
NEWS ricerca
Grande adesione e curiosità per il convegno organizzato a Milano, a Palazzo Pirelli, in cui è stato presentato il
NEWS ricerca
Seminario di ricerca 15 giugno 2018 Relatore: Prof. Massimo Baù   All’interno del ciclo di seminari programmati
© UNIVERSITA' CARLO CATTANEO - LIUC | C.SO MATTEOTTI, 22 - 21053 CASTELLANZA (VA) CODICE FISCALE E PARTITA IVA 02015300128
CREDITS