entra in LIUCMyLiucEnglish
Intermodalità e logistica sostenibile degli inerti

Intermodalità e logistica sostenibile degli inerti

Venerdì 3 dicembre 2021

 

Gli inerti rappresentano circa il 30% delle merci movimentate tra Svizzera e Italia trasportati prevalentemente su gomma. Il progetto GeTRI – SWITCH, finanziato dal Programma Operativo UE / Bando Interreg Italia- Svizzera 2014-2020 mira a introdurre strumenti di conoscenza e programmazione con l’obiettivo di ottimizzare il trasporto degli inerti vergini dall’Italia alla Svizzera e di rifiuti inerti dalla Svizzera verso l’Italia, attraverso la valutazione e la valorizzazione di un sistema intermodale che preveda l’integrazione del trasporto su gomma con il trasporto ferroviario.

SWITCH si propone di migliorare la pianificazione della gestione transfrontaliera logistica e amministrativa, agendo in maniera coordinata su tutti gli stakeholder della filiera. Non ultima, la riduzione dell’impatto ambientale – traffico, emissioni inquinanti (PM, NOx) e climalteranti (CO2) – il rumore, l’usura dei tempi di attesa risultanti, con ricadute positive sul territorio anche in termini di competitività dell’area.

Venerdì 3 dicembre 2021, dalle 9.30 alle 13, sarà presentata la conclusione del progetto nel corso del convegno finale “Intermodalità e logistica sostenibile degli inerti” in Regione Lombardia, all’Auditorium Gaber di Palazzo Pirelli.

All’evento parteciperanno tutti gli attori del progetto e sarà anticipato dai Saluti Istituzionali di Raffaele Cattaneo, Assessore all’Ambiente e clima di Regione Lombardia, Emanuele Antonelli, Presidente della Provincia di Varese, Monica Muci, Autorità di Gestione del Programma di Cooperazione Interreg. V-A Italia/Svizzera e Francesco Quattrini, Segretario della Regio Insubrica. L’introduzione del piano è affidata a Fabio Gandolfi, della Repubblica e Cantone Ticino e a Paolo Landini della Provincia di Varese, entrambi Capofila del progetto. Modera il simposio Giorgio Ghiringhelli, di ARS ambiente e coordinatore del progetto.

Nel corso del convegno, Fabrizio Dallari, Professore Ordinario di Logistica e Supply Chain Management, e i docenti LIUC Sergio Curi e Yari Borbon presenteranno l’esperienza pilota condotta a favore del trasporto intermodale degli inerti.

Infine, la Tavola Rotonda con autorevoli relatori partner del progetto (LIUC-Università Cattaneo, FFS Cargo, Regione Lombardia) e rappresentanti dei principali stakeholder territoriali sul tema (ARPA Lombardia, ANCE Lombardia, ANPAR, ANEPLA, Rete Sand, HUPAC Spa, ATMI) che illustreranno il piano di lavoro in modo approfondito.

Verrà inoltre presentato in anteprima il libro “SWITCH <-> to a new way of transport: intermodalità e logistica sostenibile degli inerti”, Guerini Edizioni. Una copia omaggio verrà consegnata a tutti i partecipanti.

 

Programma e link per la registrazione   Diretta streaming

 

Per informazioni sul progetto: https://www.switch-research.org/ e le pagine LinkedIn e Twitter

 

Condividi su:
NEWS eventi
Il futuro ha radici nel passato e le nuove sfide cui sono chiamati i manager li vedono impegnati a districarsi tra
NEWS eventi
Venerdì 4 febbraio 2022, ore 11, Webinar   L’impegno e il lavoro di ExSUF, il Centro di Eccellenza sulla
NEWS eventi
mercoledì 19 gennaio 2022, ore 17.30   Il recente lockdown ha portato alla ribalta il tema del lavoro virtuale ma
NEWS orientamento
Open Day per le lauree Magistrali martedì 16 marzo 2022, ore 10.00, in modalità ibrida (in presenza con posti
NEWS eventi
È l’iniziativa pilota della LIUC – Università Cattaneo svolta in collaborazione con ARS Ambiente,
NEWS ricerca
Aurora Magni, docente di Sostenibilità dei Sistemi industriali alla Scuola di Ingegneria Industriale, è stata ospite,
NEWS ricerca
Il ruolo giocato dal cambiamento tecnologico nelle dinamiche occupazionali è stato spesso oggetto di dibattito e
NEWS ricerca
Saranno 3 gli studenti beneficiari delle borse di studio cofinanziate da Fondo Sociale Europeo REACT-EU e PON –
NEWS ricerca
Fernando Alberti, Federica Belfanti e Massimo Riva, rispettivamente Direttore e ricercatori dell’Institute for