entra in LIUCMyLiucEnglish
Distance learning – Pillole (Il parere degli studenti)

Distance learning – Pillole (Il parere degli studenti)

Studenti soddisfatti e già allineati alle nuove – inevitabili – modalità didattiche imposte dall’emergenza Covid 19: questo emerge dai racconti dei rappresentanti delle tre Scuole, Economia Aziendale, Diritto e Ingegneria Industriale. Un quadro positivo, dunque, fatto di collaborazione tra docenti e studenti, fondamentale in una fase tanto delicata.

Lilia Licitra, rappresentante Scuola di Economia Aziendale: “La maggior parte dei docenti ha adattato le proprie modalità di insegnamento a questa situazione così eccezionale. Ad esempio, se già erano frequenti i lavori di gruppo, ora lo sono ancora di più per compensare l’impossibilità di frequentare fisicamente le lezioni. Grazie agli strumenti di distance learning messi a disposizione dall’Università, si riesce tra l’altro a mantenere un contatto sia con gli studenti stranieri che stavano frequentando un periodo di studio in LIUC e sono dovuti rientrare, sia con i nostri che si trovano all’estero in questo momento. Un aspetto, questo, fondamentale soprattutto per i percorsi di Economia interamente in lingua. Non mancano gli esempi di corsi in cui anche i contenuti sono allineati all’attualità, come quello di Behavioral Economics of Management and Organizations del professor Filippo Pavesi, in cui ci è stata proposta un’esercitazione che toccava il tema dell’emergenza Covid”.

Carlotta Boffa, rappresentante Scuola di Diritto: “Studenti e docenti di Giurisprudenza, dopo un inevitabile fase di “allenamento” rispetto a queste nuove modalità, stanno dando ora riscontri estremamente positivi sulla didattica a distanza. Per garantire la possibilità di dialogo tra docenti e studenti, come da richiesta degli stessi studenti, si stanno utilizzando soprattutto lezioni live. Non mancano i lavori di gruppo, ad esempio per corsi come Diritto Internazionale e Diritto Amministrativo, che già li utilizzavano ampiamente”.

Federica Asperti, rappresentante Scuola di Ingegneria Industriale: “Le lezioni di Ingegneria si svolgono per la maggior parte in modalità live, con numerosi lavori di gruppo per i quali noi studenti utilizziamo anche altri strumenti oltre a quelli già in uso all’Università per la didattica a distanza. Uno su tutti, Whatsapp per videochiamate che ci permettono di coordinarci e lavorare insieme sia durante le lezioni che a margine delle stesse. I docenti si sono rivelati molto disponibili anche nel modificare alcune scadenze, tenendo conto della particolare situazione in cui ci troviamo. Quanto all’introduzione di contenuti di attualità, oltre al corso Law for engineering della professoressa Elena Falletti, posso segnalare anche quello di Teoria dei Sistemi con il prof. Luca Mari, in cui stiamo lavorando proprio sul modello di diffusione di un’epidemia”.

 

Continua a condividere sui social le immagini di didattica a distanza e studio da casa con l’hashtag #smartLIUC

NEWS eventi
“Ministro per un giorno”, lo sono diventati Vincenzo De Nigris e Haythem Bouzayane, i due studenti di Economia
NEWS eventi
Aperte da mercoledì 8 luglio 2020 le candidature per partecipare alla nota iniziativa volta a premiare il miglior
NEWS orientamento
Dopo l’esame di maturità, per molti studenti è tempo di fare una scelta sull’università. Anche quest’anno la
NEWS orientamento
Stai pensando a una laurea magistrale in Ingegneria gestionale? Approfitta dell’ evento “Parla con…”
NEWS orientamento
Anche i test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo non si fermano! Sia per Economia che per Ingegneria
NEWS ricerca
Il tema dell’innovazione nelle PMI familiari è cruciale per lo sviluppo economico del Paese, soprattutto in questa
NEWS ricerca
TeleMonitoraggio, TeleRiabilitazione e TeleSupporto: da questa triplice esigenza nasce il progetto TCube, volto allo
NEWS ricerca
Shopping per i negozi del centro o in curva a tifare per la squadra del cuore? Un dilemma che attanaglia molte coppie e
NEWS ricerca
La pandemia da COVID-19 ha colpito duramente il sistema economico italiano. La Lombardia non ha fatto eccezione, anzi,