entra in LIUCMyLiucEnglish
Quale Europa?

Quale Europa?

Un demos europeo si sta realizzando, ma occorre riportare i riflettori sulla direzione giusta. Non quella del disgregamento dell’Unione europea, ma della sua difesa, della ripresa dei valori di un’Istituzione degna di significato, con un suo perché dalle radici profonde.

Carlo Altomonte, professore di Politica economica europea all’Università Bocconi ha ricordato che: “L’euro è un progetto politico, non economico. C’è bisogno di un’Unione europea e di una moneta unica, così come il welfare deve essere a livello europeo”. La dissoluzione dell’euro ci condannerebbe a essere soltanto delle piccole realtà nel mondo, senza prospettive, “terra di conquista” di altri Paesi, colossi mondiali, che occuperebbe gli spazi lasciati liberi dalla nostra mancanza di una prospettiva comunitaria.

Martedì 26 febbraio 2019 alla LIUC – Università Cattaneo si è parlato di Unione europea, di quale Europa vorremmo. Tema attualissimo alla vigilia delle elezioni comunitarie e in una fase in cui l’idea stessa di Europa viene spesso messa in discussione. Così l’incontro alla LIUC, introdotto dal Presidente Michele Graglia e moderato dal Direttore della Scuola di Economia e Management Rodolfo Helg è stato l’occasione per tornare sulle fondamenta dell’Unione europea e interrogarsi sul futuro.

“C’è un rischio serio per la democrazia, la linea di tendenza che mette in crisi il valore dell’Europa ci deve preoccupare”: così Ernesto Preziosi, docente di Storia contemporanea all’Università degli Studi di Urbino. “Senza un programma di promozione dell’Unione europea, ogni singolo Stato rimarrebbe in un angolo e non si va da nessuna parte restando in un angolo”.

Che posizione vogliamo prendere? “L’Ue è nata da una fortissima idealità e solidarietà tra i popoli, abbiamo tutto il patrimonio necessario per vivere una dimensione incentrata sul bene comune”, ha esortato don Michele Aramini, docente di Teologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore. “L’Europa non dovrebbe suicidarsi”.

 

Videointerviste

Carlo Altomonte

Rodolfo Helg

Condividi su:
NEWS eventi
Meno problemi di liquidità o con i clienti e prodotti, soluzioni di smartworking rapide ed efficienti, coinvolgimento
NEWS eventi
Sono stati oltre 15 gli operatori, italiani e internazionali che si sono detti pronti a investire capitali per progetti
NEWS eventi
Diventa “maggiorenne” il sodalizio tra la LIUC – Università Cattaneo e il Comune di Castellanza a favore degli
NEWS eventi
“Non di rado la speranza si stiracchia deformandosi in illusione. Saper rinunciare a sogni impossibili, ritornare con
NEWS eventi
Per guardare al futuro occorre partire dalla città e ridisegnarla sulla base di tre elementi fondamentali: smart
NEWS ricerca
“Un approccio bilanciato tra il necessario rigore accademico e la rilevanza manageriale. Perché è importante stare
NEWS ricerca
Da marzo 2020 il lavoro virtuale è diventato la norma per la maggior parte delle organizzazioni. Tuttavia sappiamo
NEWS ricerca
Nel corso della prima metà del 2021 sono arrivate diverse belle notizie per la ricerca LIUC, con numerose
NEWS ricerca
Arriva a compimento il progetto R.I.S.I.CO – Rete Integrata di Servizi per l’Innovazione e la Competitività