entra in LIUCMyLiucEnglish
L’ITC Pier Fortunato Calvi di Padova vince il Business Game 2018

L’ITC Pier Fortunato Calvi di Padova vince il Business Game 2018

Hanno partecipato per la prima volta a questa competizione e si sono aggiudicate il primo posto quattro studentesse dell’ITC Pier Fortunato Calvi di Padova, che hanno trionfato oggi alla finale del Business Game “Crea la tua impresa” della LIUC – Università Cattaneo.

Il gioco, che consiste nella simulazione di un anno di vita di un’azienda, è un esempio di learning by doing, interattivo e innovativo, che offre agli studenti l’occasione per apprendere e applicare alcuni principi generali di funzionamento delle imprese. Nella prima fase, che ha avuto inizio nel mese di gennaio, gli studenti hanno giocato “in remoto”. In queste prime tre prove eliminatorie, gli studenti sono stati chiamati a mostrare capacità logiche, visione strategica e spirito di gruppo, come fossero dei veri manager.

Oggi presso la sede della LIUC si è tenuta la finalissima. I numeri confermano che gli studenti italiani hanno sempre più voglia di cimentarsi praticamente con la gestione di un’impresa, per quanto virtuale. In finale infatti sono arrivati circa 300 studenti, divisi in 50 squadre provenienti da 26 scuole. L’intera edizione ha coinvolto invece oltre 1.400 studenti, 272 squadre e 65 scuole.

Al secondo posto nella finale si è piazzato l’IISS Insolera di Siracusa e al terzo l’Istituto Perlasca di Idro (BS).

I partecipanti si sono sfidati attorno al caso di un’azienda tessile specializzata nella produzione di jeans e fondata negli anni ‘90, lavorando come sempre con l’obiettivo di massimizzare il valore dell’azienda tenendo conto di elementi quali margine operativo, politiche di assunzione, tasso di crescita degli investimenti e risultati finanziari attraverso un’oculata gestione degli approvvigionamenti, della produzione, del marketing e delle vendite. In questa edizione, le scuole hanno mantenuto un livello omogeneo nelle performance fino alla finale di oggi, partita apertissima fino all’ultimo secondo.

“In questi 15 anni di Business Game alla LIUC – ha commentato il prof. Michele Puglisi, Coordinatore dei rapporti con le scuole della LIUC – Università Cattaneo – tutta l’Italia è stata rappresentata nella partecipazione al gioco. Un’occasione straordinaria non di tanto di controllo e valutazione ma di spinta alla motivazione, il modo che riteniamo giusto per apprendere situazioni complesse”.

L’iniziativa si rivolge a studenti del quarto e quinto anno delle scuole secondarie superiori ed è realizzata in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia. L’edizione di quest’anno porta a compimento il triennio 2015/18 che ha visto questo progetto tra le iniziative ministeriali per la valorizzazione degli studenti eccellenti delle Scuole Secondarie di secondo grado.

 

Foto e video della finale

Rassegna stampa della finale

Diretta social con l’hashtag  #BGLIUC2018

NEWS eventi
“Ministro per un giorno”, lo sono diventati Vincenzo De Nigris e Haythem Bouzayane, i due studenti di Economia
NEWS eventi
Aperte da mercoledì 8 luglio 2020 le candidature per partecipare alla nota iniziativa volta a premiare il miglior
NEWS orientamento
Dopo l’esame di maturità, per molti studenti è tempo di fare una scelta sull’università. Anche quest’anno la
NEWS orientamento
Stai pensando a una laurea magistrale in Ingegneria gestionale? Approfitta dell’ evento “Parla con…”
NEWS orientamento
Anche i test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo non si fermano! Sia per Economia che per Ingegneria
NEWS ricerca
Il tema dell’innovazione nelle PMI familiari è cruciale per lo sviluppo economico del Paese, soprattutto in questa
NEWS ricerca
TeleMonitoraggio, TeleRiabilitazione e TeleSupporto: da questa triplice esigenza nasce il progetto TCube, volto allo
NEWS ricerca
Shopping per i negozi del centro o in curva a tifare per la squadra del cuore? Un dilemma che attanaglia molte coppie e
NEWS ricerca
La pandemia da COVID-19 ha colpito duramente il sistema economico italiano. La Lombardia non ha fatto eccezione, anzi,