entra in LIUCMyLiucEnglish
Progetti

il ruolo del private equity a supporto delle imprese italiane

Capoprogetto: Gervasoni Anna

Durata: 2018 – 2019

 

Attraverso il ricorso ad un database proprietario (Private Equity Monitor – PEM®), unico a livello nazionale per quantità e livello di dettaglio delle informazioni in esso contenute, si intende costruire un campione di aziende private equity backed disposte su un arco temporale di quindici anni, con l´intento di analizzare il contributo offerto dal private equity in termini di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese italiane.

 

Il progetto di ricerca si pone l´obiettivo di indagare l´impatto generato dagli investitori di private equity sulle piccole e medie imprese italiane, con particolare riferimento al tema dell´internazionalizzazione.

Nel dettaglio, verrà analizzato il contributo in termini di accesso e successiva crescita in mercati esteri precedentemente inesplorati o di rafforzamento della presenza in contesti già oggetto di investimento, nonché le modalità di implementazione di tale strategia.

 

La ricerca si fonda su un database proprietario (Private Equity Monitor – PEM®) avente il pregio di essere, di fatto, pressoché perfettamente sovrapponibile con l´universo di riferimento. Esso conta circa 2.000 investimenti initial di private equity realizzati da investitori italiani ed esteri privati o pubblici con un veicolo di investimento di stampo privatistico in società domestiche.

Il campione di riferimento si compone, dunque, di imprese private equity-backed oggetto di investimento nel periodo 2000-2015 saranno considerate, in particolare, le operazioni di expansion capital, replacement e buy out, escludendo quindi il turnaround financing e gli interventi di venture capital.

Tali aziende saranno oggetto di una indagine quantitativa e qualitativa finalizzata all´individuazione del contributo dell´operatore in capitale di rischio ai processi di internazionalizzazione. I risultati verranno, inoltre, successivamente confrontati con un panel di aziende in grado di rappresentare un benchmark significativamente comparabile.

 

Ai fini dell´analisi, verranno presi in considerazione, quali variabili chiave in grado di fungere da driver efficaci per giungere ai risultati attesi dallo studio, il fatturato estero, le acquisizioni in target estere, l´apertura di filiali all´estero, le joint venture ed i contratti commerciali e gli altri accordi con società estere.

 

A livello di approfondimenti finali, verranno in conclusione effettuate delle indagini trasversali per tipologia di intervento da parte dell’operatore di private equity, con l’intento di verificare per ciascun ambito le specificità del rapporto e del sostegno garantiti dal socio finanziario.

Da ultimo, verrà isolato il comparto dei servizi finanziari, al fine di individuare le peculiarità evidenziate dalle imprese venture backed che operano in tale contesto di settore, attualmente in fase di profondo rinnovamento a fronte della vera e propria rivoluzione riconducibile all’avvento del “fintech”.

NEWS ricerca
Nel corso degli ultimi anni, a seguito del rapido aumento del numero di viaggiatori nel mondo, molti ricercatori
NEWS ricerca
Il 24 novembre alle ore 15.00 la LIUC – Università Cattaneo ospita (sulla piattaforma Microsoft Teams) il quarto
NEWS ricerca
Finora gli effetti della disclosure ESG (environmental, social and governance) sono stati studiati solo nel contesto
NEWS ricerca
Turismo sostenibile per le destinazioni collocate in aree naturali e montane: questo il tema di tre pubblicazioni