Logo LIUCLIUC Universitą Carlo Cattaneo
Corso Matteotti, 22 - 21053 Castellanza (VA)
Tel.+39-0331-5721 - info@liuc.it

domande frequenti (FAQ)

ESENZIONE DA TASSE E CONTRIBUTI

E' possibile ottenere l'esonero completo dal pagamento della retta?
L'esonero dal pagamento della retta è concesso agli studenti che si trovano nelle condizioni previste dal D.Lgs. 68/2012, tra cui in particolare coloro che risultano idonei al concorso della Regione Lombardia, vale a dire coloro che appartengono ad un nucleo familiare i cui redditi complessivi sono al di sotto di soglie stabilite annualmente dalla Regione attraverso degli Indicatori (ISEE e ISP). Tale situazione deve essere documentata tramite un certificato apposito, l'attestazione ISEE, rilasciata dagli uffici INPS o dai CAF autorizzati.
Un'altra tipologia di esonero è invece quella spettante a coloro che sono invalidi con percentuali pari o superiori al 66% attestate da appositi verbali Inps. La domanda di esonero per invalidità deve pervenire contestualmente alla scadenza della prima rata delle tasse universitarie (entro il 30 settembre per gli iscritti ad anni regolari, entro il 30 marzo per iscrizioni ad anni fuori corso, salvo regolarizzazione di iscrizione al di fuori di questi termini).

Quali sono le altre possibili riduzioni sulla retta universitaria?
Sono previste riduzioni dal 12,5% al 50% della retta universitaria se il voto di maturità è compreso tra 90 e 100, rinnovabili annualmente al mantenimento di un certo merito, una riduzione del 10% per l’iscrizione contemporanea di fratelli/sorelle, ed una pari a 1000 euro per chi si laurea di primo livello presso la LIUC con 110/110 e prosegue gli studi iscrivendosi al corso di laurea specialistica. 

Per tutto ciò che attiene alla verifica dei requisiti di merito e al pagamento della retta occorre rivolgersi alla Segreteria studenti dell’ateneo.

BORSE DI STUDIO e LAVORO PART TIME 

Quali sono i requisiti per ottenere una borsa di studio?
Ci sono contributi assegnati in base al reddito familiare e al merito scolastico degli studenti, altri invece tengono conto esclusivamente del merito. Alle borse di studio si accede tramite concorso.

Quando vengono pubblicati i principali bandi di concorso?
Durante il mese di giugno vengono predisposti i principali bandi per il nuovo anno accademico e le domande devono essere presentate tra settembre e novembre. E' comunque possibile che vengano emanati altri bandi anche durante l'anno.

Dove trovo la documentazione necessaria per partecipare ai bandi?
I bandi vengono pubblicati via web (vedi), così come i moduli delle domande da compilare; sono inoltre disponibili in ufficio negli orari di apertura e affissi nelle bacheche dedicate al Servizio Diritto allo studio in Università (all'ingresso del bar dei Gelsi e nel settore aule nell'atrio vicino all'ascensore).

Posso partecipare al concorso della Regione Lombardia se ho la residenza in un'altra regione?
Sì, il bando è aperto a tutti coloro che sono regolarmente iscritti ad una Università avente sede legale in Lombardia per il conseguimento per la prima volta di una laurea triennale, specialistica o di ciclo unico.

Ai fini fiscali come vengono considerate le borse di studio?
Dal punto di vista fiscale le borse di studio costituiscono reddito assimilabile al reddito da lavoro dipendente e sono dunque assoggettate ai fini Irpef. Solo alcune borse di studio godono di esenzione ai fini fiscali (es. quelle su fondi regionali).

Posso avere una borsa di studio se mi iscrivo per una seconda laurea?
Chi ha già una laurea quadriennale o quinquennale non può accedere ai benefici per la seconda laurea, mentre è possibile avere la borsa di studio per chi si iscrive alla laurea specialistica avendo un titolo di laurea triennale.

LAVORARE IN UNIVERSITA’: BANDI COLLABORAZIONI E ACCOGLIENZA MATRICOLE

Chi può accedere a questo bando e lavorare all’interno dei servizi universitari?
Tutti gli studenti regolarmente iscritti ai corsi di laurea triennali, specialistica e magistrale a ciclo unico, a partire dal secondo anno della laurea triennale, che abbiano superato i due/quinti degli esami previsti dal piano di studi. Sono esclusi gli studenti iscritti a singoli corsi o qui partecipanti a programmi di mobilità internazionale.

Quando vengono pubblicati i bandi per le Collaborazioni nei Servizi e per l’accoglienza matricole?
Il bando delle Collaborazioni studentesche viene pubblicato in luglio, le domande vengono accolte fino alla metà di ottobre. L’incarico si svolge nell’arco dell’anno solare. Il bando per l’accoglienza estiva delle matricole viene invece pubblicato a maggio poiché questa collaborazione si svolge da luglio a settembre.

Che tipo di collaborazione è configurata?
Ogni studente assegnatario svolge un’attività a sostegno dei servizi universitari fino a un massimo di 150 ore, estensibile in caso di ulteriori esigenze fino a 200 ore nell’arco di un anno.
É un’attività di collaborazione che non comporta alcun contratto di lavoro dipendente perché regolata da una specifica normativa nell'ambito del Diritto allo studio.

In quali uffici è possibile svolgere l’attività lavorativa? 
Gli uffici presso i quali è possibile lavorare sono: Biblioteca e Centro Risorse Informatiche, Orientamento, Placement, Relazioni Internazionali, Centri di Ricerca, Ufficio di supporto al Presidio di qualità, Web radio e web Tv, Diritto allo studio, Fundraising.

Qual è il compenso previsto?
Ogni ora lavorativa viene retribuita con Euro 8,00.

Chi ha già vissuto l’esperienza un anno, può essere di nuovo ammesso al bando?
Sì, l’esperienza vissuta può rappresentare un vantaggio, garantendo ulteriori punti nella graduatoria d’assegnazione, in base al giudizio espresso dal Responsabile del Servizio presso cui si è già lavorato.

Viene predisposta una graduatoria?
Sì, è predisposta una graduatoria per ogni servizio in cui verrà svolta l’attività. La graduatoria considera quali requisiti, oltre al  merito conseguito, eventuali esperienze precedenti e il superamento di una prova o colloquio attitudinale per il servizio scelto. A parità di punteggio si considera la situazione reddituale familiare in base all'Attestazione ISEE.

E’ possibile conciliare lo studio e le collaborazioni? 
Certamente, l’obiettivo è quello di far vivere agli studenti un’esperienza lavorativa che integri il curriculum di studi. Per garantire comunque la possibilità di seguire le lezioni e di sostenere gli esami, gli uffici sono disponibili ad adeguare gli orari della collaborazione alle esigenze degli studenti.

20/04/2016 8.56.00
© Universitą Carlo Cattaneo - LIUC | C.so Matteotti, 22 - 21053 Castellanza (VA) | Tel. +39-0331-572.1 | Codice Fiscale e Partita IVA 02015300128 | E-mail: info@liuc.it