Logo LIUCLIUC Universitą Carlo Cattaneo
Corso Matteotti, 22 - 21053 Castellanza (VA)
Tel.+39-0331-5721 - info@liuc.it

Eventi

Si precisa che per gli eventi kaizen le iscrizioni saranno aperte fino a due giorni lavorativi prima della data alla quale si intende prendere parte all'evento. Per tutte le altre iniziative proposte, le iscrizioni saranno aperte fino a tre giorni lavorativi prima dell'iniziativa stessa.

Giovedì 03 Aprile 2014

14.30

Visual Management – Gestire a vista 

La gestione a vista applicata ai processi si basa sulla piena visibilità degli stati d'avanzamento di questi, fornita agli attori del processo, per permettere la tempestiva individuazione delle criticità.

L'obiettivo del workshop sarà quello di fornire degli spunti pratici per rendere tangibili le informazioni lungo il processo aziendale; che esso sia produttivo – manifatturiero e/o gestionale in ufficio.

Temi principali:

  • Le condizioni al contorno per la gestione a vista
  • Cosè il Visual Management
  • Visual in produzione
  • Visual negli uffici

Verranno illustrati casi pratici di applicazioni visual implementate in diverse realtà aziendali.

Chi fosse interessato a partecipare può compilare il  form d'iscrizione.

Giovedì 20 Febbraio 2014

15.00

Master Class in Giappone 

I partecipanti condividono con i soci del Lean Club le impressioni e le considerazioni generate dalla Master Class in Giappone 2013.

 

Dopo il successo dello scorso anno, la Master Class è tornata in Giappone lo scorso 30 novembre e i soci che hanno partecipato sono entusiasti di condividere la propria esperienza. 

Chi fosse interessato a partecipare può compilare il  form d'iscrizione.

Giovedì 30 Gennaio 2014

14.00

Workshop Lean e production planning 

Le sinergie tra le logiche push e pull, sistemi informativi e visual management viste in Seco Tools

 

Chi fosse interessato a partecipare al workshop, che si terrà presso Seco Tools in via Roma 2 Guanzate (CO), può compilare il  form d'iscrizione.

Giovedì 9 Gennaio 2014

14.00

Vendor  Managed Inventory

Un contributo al miglioramento della fedeltà del cliente e al miglioramento dell’efficacia e efficienza del processo distributivo integrato  

Le Società di Distribuzione  e Commerciali  hanno la necessità di sviluppare relazioni di lungo periodo con i loro clienti sviluppando la Customer Loyalty  tramite l’utilizzo di tecniche cooperative nell’ambito della  gestione dei materiali che permettano al cliente di ottimizzare il proprio stock rendendolo coerente con le necessità di mercato , sviluppare il sell-out e aumentare  l’efficienza dei processi gestionali ,  e al fornitore di migliorare il proprio servizio in termini di disponibilità del prodotto

In questi ambienti diventa sempre più importante, al fine di incrementare la reattività alle variazioni di domanda della catena di fornitura , essere in grado di sviluppare la cooperazione con i clienti  condividendo in tempo reale informazioni relative alle loro vendite e al loro stock , definendo modelli condivisi e trasparenti di riapprovvigionamento del materiale dal distributore al cliente   . 

Chi fosse interessato a partecipare può compilare il  form d'iscrizione.

Giovedì 28 Novembre 2013

14.00

Seminario - Avvio delle attività Lean in una PMI

  • il cambiamento del modello d'impresa per essere competitivi
  • l'implementazione della Lean
  • vedere gli sprechi
  • il ruolo della comunicazione e del management
  • i team di progetto e il miglioramento continuo
Chi fosse interessato a partecipare può compilare il form d'iscrizione.
Venerdì 28 Giugno 2013

Visita di benchmark allo stabilimento Pama di Rovereto

I soci del Lean Club avranno l’opportunità di effettuare una visita di benchmark presso lo stabilimento Pama di Rovereto. PAMA produce macchine utensili dal 1926 è noto in tutto il mondo quale marchio di qualità nel campo della alesatura fresatura di componenti meccanici di grandi dimensioni, destinate a settori industriali avanzati e di livello tecnologico elevato quali quelli dell'energia, aeronautica, navale, grandi motori, difesa,  movimento terra, meccanica generale, macchine utensili ecc.

Pama ha iniziato un programma Lean Manufacturing nel 2005, e ad oggi, rappresenta uno dei più avanzati esempi di applicazione della filosofia lean.

Chi fosse interessato a partecipare può compilare il form d'iscrizione.


Lunedì 3 Giugno 2013

Toyota Kata

Martedi 28 Maggio 2013

14.30 - 17.30

 

PRODUTTIVITA’ LEAN: il lavoro standardizzato

Misurare e ridurre i tempi di lavoro quale fattore critico per sopravvivere e crescere

 

La base dell'efficienza Lean: il kit degli attrezzi ormai imprescindibile per tutte le imprese manifatturiere e di servizi. L’attuale contesto competitivo si caratterizza sempre di più per una altissima variabilità della domanda, una riduzione dei tempi di consegna, un aumento del rischio di obsolescenza dei magazzini ed una riduzione generale dei margini e della liquidità. La corretta misura dei tempi di lavoro, intesi come standard di riferimento, rappresentano la base per qualsiasi metodologia di pianificazione e programmazione della produzione, di accounting e di efficientamento produttivo.

Il workshop è incentrato sulla standardizzazione e  “misurazione del Lavoro”:

1. presentando e confrontando loro le principali tecniche ed alcuni strumenti software utilizzabili per la gestione dei metodi e dei tempi di lavoro;

2. spiegando come è possibile, utilizzando correttamente “i tempi di lavoro”, rendere efficienti le fasi di lavoro, ed in particolare l’assemblaggio finale, nel rispetto dei prefissati livelli di capacità di risposta alla domanda;

3. evidenziando come, una corretta misurazione del lavoro, costituisce la  base per le diverse tecniche di efficientamento produttivo intesa come riduzione sia dei tempi di lavoro ma anche dei lead time produttivi e, quindi, come fattore critico di successo.

Nel corso del seminario verrà anche presentato il libro “Standard Work: la base dell’efficienza lean”

Per iscriversi è possibile compilare il form d'iscrizione.

Giovedì 23 Maggio 2013

Vendor  Managed Inventory

Un contributo al miglioramento della fedeltà del cliente e al miglioramento dell’efficacia e efficienza del processo distributivo integrato  

Le Società di Distribuzione  e Commerciali  hanno la necessità di sviluppare relazioni di lungo periodo con i loro clienti sviluppando la Customer Loyalty  tramite l’utilizzo di tecniche cooperative nell’ambito della  gestione dei materiali che permettano al cliente di ottimizzare il proprio stock rendendolo coerente con le necessità di mercato , sviluppare il sell-out e aumentare  l’efficienza dei processi gestionali ,  e al fornitore di migliorare il proprio servizio in termini di disponibilità del prodotto

In questi ambienti diventa sempre più importante, al fine di incrementare la reattività alle variazioni di domanda della catena di fornitura , essere in grado di sviluppare la cooperazione con i clienti  condividendo in tempo reale informazioni relative alle loro vendite e al loro stock , definendo modelli condivisi e trasparenti di riapprovvigionamento del materiale dal distributore al cliente   . 

L ‘intervento racconta l’esperienza fatta da una primaria società internazionale di distribuzione Ricambi auto in ambito di planning cooperativo con i propri clienti più evoluti illustrando modalità di approccio , difficoltà  affrontate risultati raggiunti e stato dell’arte 

CMI  Cooperative Managed Inventory in ambiente distributivo  

I mercati delle società distributive  richiedono la capacità di fornire in tempi brevissimi a migliaia di clienti distribuiti su ampi territori svariate decine di diverse migliaia di codici a domanda per codice altamente variabile nel tempo e con volumi di vendita medi unitari per codici sempre più  bassi

In questi ambienti diventa sempre più importante ,al fine di incrementare la reattività alle variazioni di domanda della catena di fornitura , essere in grado di sviluppare la cooperazione con i fornitori condividendo in tempo reale informazioni relative alle previsioni di vendita , alle promozioni , al venduto , allo stock  lungo la catena distributiva  ,  ai codici critici in prossimità di stock out o in grande e improvvisa crescita  . 

L ‘intervento racconta l’esperienza fatta da una societa’ importante di distribuzione Ricambi auto in ambito di planning cooperativo con i propri fornitori illustrando modalita’ di approccio , difficoltà  affrontate risultati raggiunti e stato dell’arte 

Per iscriversi è possibile compilare il form d'iscrizione.

Martedì 21 Maggio 2013

Introduzione allo SMED 

Single Minute Exchange of Die

Sempre più per competere siamo chiamati a produrre a piccoli lotti e con tempi di consegna brevi. La flessibilità dell’approccio Lean si basa sulla possibilità di cambiare rapidamente la produzione per seguire le richieste del mercato. La metodologia SMED messa a punto da Taiichi Ohno e Shigeo Shingo è lo strumento con cui la Toyota ha impostato la flessibilità che le ha consentito negli anni di produrre a piccoli lotti seguendo in modo puntuale la domanda del mercato e riducendo le scorte di materiali.

Il Lean Club in associazione con la società Arburg ha organizzato un seminario introduttivo su questa metodologia fondamentale per chiunque voglia iniziare il percorso che porterà la sua azienda ad ottenere le prestazioni tipiche dell’approccio Lean.

Destinatari:  responsabili della produzione, responsabili    ingegneria industriale e Tempi e Metodi, responsabili di reparto, responsabili di manutenzione

Modalità didattica :  teoria seguita da applicazione diretta 

Programma:

•Perché ridurre i tempi di cambio produzione

•Il cambio di produzione tradizionale

•La metodologia SMED

•Il cambio di produzione SMED

•Demo: esecuzione  di un cambio  di produzione su presse di nuova generazione che hanno conglobato i concetti dello SMED

•Discussione

Per iscriversi è possibile compilare il form di iscrizione.

Lunedì 22 Aprile 2013

Workshop - People have the power

La potenzialità delle persone viene indicata da più parti come il vero discriminante tra progetti di trasformazione lean di successo e non. Bisogna, però, saperle coinvolgere.

Ma come si può ottenere tale coinvolgimento? Il workshop che Lean Club organizza per il prossimo 22 aprile tenta di dare una risposta a questa domanda che troppo spesso viene elusa.

Relatori: Dr.Wiljeana Jackson Glover (Massachusetts Institute of Technology - MIT) e Dott.ssa Chiara Guglielmetti (Università degli Studi di Milano)

Per iscriversi è possibile compilare il form di iscrizione.

Giovedì 28 Febbraio 2013  14.00

Seminario - Lean distribution: un servizio eccellente insieme alla riduzione degli sprechi

All’ampliarsi della gamma produttiva, così come delle funzionalità, al fine di soddisfare le esigenze dei clienti, aumenta il numero di tecnologie e fornitori spesso ricercati in paesi a basso costo di produzione. Allo stesso modo, all’allungarsi delle Supply Chain, sono sempre più elevati i costi operativi e gli stock impiegati. Emerge quindi la necessità di previsioni accurate, fondamentali alla pianificazione globale e di medio e lungo periodo, e di un nuovo approccio per coniugare livello di servizio e riduzione degli sprechi.

A tale proposito si discute l’approccio Lean alla base di un servizio eccellente e della riduzione consistente degli sprechi lungo la Supply Chain. L’approccio Lean si contraddistingue per l’applicazione di metodologie strutturate, che partono dalla definizione delle policy di service, passando per l’analisi e la revisione delle capacità operative e di sourcing, analizzando l’intera  Supply Chain, fino alla definizione e realizzazione delle strategie di bufferizzazione. Queste ultime, disaccoppiando fasi susseguenti del ciclo operativo distributivo e smorzando gli effetti di variabilità, riguardano i cicli di replenishment in flusso continuo, realizzati in chiave ‘pull’ e focalizzati sulle esigenze del cliente.  

Relatore: Walter Coletta (Riagh SpA)

Per iscriversi è possible compilare il form d'iscrizione

Giovedì 24 Gennaio 2013  14.00

Seminario - La simulazione per la progettazione delle linee Lean

Il seminario presenta l’applicazione della simulazione al calcolatore a un caso reale: la progettazione in ottica lean di una linea di manutenzione per i segmenti di una colata continua.

In particolare, verranno confrontati i risultati ottenuti da una progettazione “canonica” secondo takt time con quelli ottenuti mediante l’uso della simulazione e illustrati i vantaggi di questa ultima nel caso di risorse condivise dalle postazioni della linea.

Infine, sempre facendo ricorso al caso reale precedentemente menzionato, verranno forniti spunti su come sfruttare la teoria del 6σ con riferimento alla progettazione di linee lean. 

 

Relatori: Tommaso Rossi (LIUC) e Francesco Zaglio (Ormis SpA)

 

Per iscriversi è possible compilare il form d'iscrizione.

Giovedì 10 Gennaio 2013  14.00

Gioco Lean - E.T.O.

Didattica esperienziale sull'applicazione dei concetti lean nell'ufficio tecnico e nel rapporto tra l'ufficio tecnico e l'industrializzazione.

Per iscriversi è possible compilare il form d'iscrizione.

Giovedì 20 Dicembre 2012  14.00

Seminario - L'elefante e la guida: il vero miglioramento continuo

Per iscriversi è possible compilare il form d'iscrizione.

Giovedì 13 Dicembre 2012  14.00

Gioco Lean - PalLean Game

Didattica esperienziale sull'applicazione dei concetti lean in produzione.

Per iscriversi è possible compilare il form d'iscrizione.

Giovedì 6 Dicembre 2012  15.00-17.30

Incontro Viaggio studio in Giappone

I partcipnati condividono con i soci del Lean Club i risultati dell'esperienza di studio in Giappone.


10-18 Novembre 2012

Viaggio studio in Giappone

Tutte le informazioni sono contenute in questa presentazione.

 

11-16 Settembre 2012

Corso sulla simulazione come strumento di supporto alla trasformazione Lean 

Corso, sotto forma di scuola estiva “fuori porta” (a Pontremoli), focalizzato sulla modellazione logica di sistemi logistico-produttivi, sulla loro simulazione e sulla conduzione di campagne sperimentali e rivolto sia a persone d’azienda, sia a studenti del percorso di eccellenza in Lean Manufacturing.

Programma del corso e allegato disponibili per la consultazione.

Per informazioni e iscrizioni si prega di inviare mail a trossi@liuc.it


Giovedì 20 Settembre 2012
14.00 - 17.00

Seminario: gestione del cambiamento nella trasformazione snella dei processi aziendali

Un seminario sul delicato tema del Change Management a cura dell'ing. Alerto Viola (partner di Galgano).

Per iscriversi è possible compilare il form d'iscrizione.


(*) Note per gli eventi Kaizen:

  • Si suggerisce la partecipazione a più giornate per poter avere una visione globale dell'evento. A tale scopo è possibile iscrivere più persone della stessa azienda a date diverse dello stesso evento.

  • Le date riportate non sono definitive e possono subire variazioni. Sarà nostra premura comunicare agli iscritti eventuali nuove date.

  • Considerato il numero ristretto di posti disponibili, la compilazione del form non garantisce l'effettiva iscrizione all'evento. Sarete contattati il prima possibile per una conferma della vostra iscrizione.

  • Si ricorda che è vietato fare fotografie o effettuare filmati durante tutta la durata degli eventi.Visual Management – Gestire a vista
11/03/2014 8.42.00
© Universitą Carlo Cattaneo - LIUC | C.so Matteotti, 22 - 21053 Castellanza (VA) | Tel. +39-0331-572.1 | Codice Fiscale e Partita IVA 02015300128 | E-mail: info@liuc.it